Dal filaron.1 al n. 120, in vigna collina bassa, lì nasce il Montignanello, di nome paesano.

Le fatiche sono sempre le stesse ed è quì che il Merlot a volte si sposa, in minima parte, al nobile Sagrantino.

Il llegno non tocca e , per chi non aspetta, dona il fruttato, così come la natura gli ha dato e pure negli anni conserva.

Il montignanello è un vino sempre molto corposo, può accompagnare anche carni bianche, ma il meglio di se lo esprime sempre accompagnando carni rosse saporite, quali agnello e cacciagione.

Si consiglia servire a 18 gradi.

Scheda tecnica vendemmia 2010

 








 L'AZIENDA

 I VIGNETI

 DOVE SIAMO

 LA CANTINA

 LE IMMAGINI

 I VINI


 

MONTIGNANELLO